Luca Darbi

09.09.2015 12:19

Ci ha lasciato un amico, un signore. Io penso di essere stato l'ultimo bridgista ad averlo visto pochi giorni prima della fatale emorragia che lo ha colpito. Dovevamo giocare al Country Club di Montecarlo in un torneo che lui mi raccontava frequentato da  "signore BMW" come le definiva. Il torneo non lo abbiamo fatto perchè, anche lì, la crisi del nostro gioco ha colpito ed era stato soppresso, ma ricordo benissimo il pranzo che nella sua squisita generosità ha offerto a me e mia moglie. Di fronte al mare ci parlava della sua barca, che amava molto e tra un racconto di mare e qualche aneddoto di bridge abbiamo trascorso un bellissimo pomeriggio. L'abbiamo visto sorridere pur tra le sofferenze che il male gli procurava.

Era sereno e voglioso di ricominciare a fare quello che gli piaceva, andare a pesca, guardare il mare, giocare a bridge.

Claudio Minaldo